Menu rapido
Disabilità e Cooperativa sociale Pagine principale Privacy e cookie Mappa del sito Scrivici Stampa la pagina
Home Privacy e cookie Mappa E-mail Stampa

Cooperativa Montefeltro

  Allegati

 MONTEFELTRO COOPERATIVA SOCIALE

URBINO
 

 
La nostra Mission
 
L’attività della cooperativa sociale Montefeltro è finalizzata alla costruzione di percorsi formativi personalizzati e qualificati a favore di persone con disabilità mentale di varia età e con disturbi dell’apprendimento. La mission sulla quale si è strutturata l’identità della Cooperativa è quella di esercitare nell’ambito dei servizi socio-sanitari, assistenziali ed educativi, attività idonee a rimuovere gli ostacoli che inibiscono lo sviluppo delle potenzialità delle persone.   I concetti chiave che guidano tutta l’azione sviluppata dalla cooperativa a favore delle persone con disabilità mentale sono sostanzialmente tre: la qualità della vita, la prospettiva longitudinale e l’inclusione sociale.

La qualità della vita è l’obiettivo di fondo e si concretizza nella ricerca del massimo sviluppo possibile delle persone con disabilità, sia in termini di acquisizione di abilità, che di capacità affettivo-relazionali, allo scopo di ottenere un elevato livello di integrazione e di realizzazione personale.

La prospettiva longitudinale porta a concentrare l’interesse in tutto il ciclo di vita, compreso quello dell’età adulta ed anziana che non sempre vedono il dispiegarsi di servizi e supporti adeguati per le persone e le loro famiglie.

La dimensione dell’inclusione sociale, infine, è ricercata in ogni iniziativa e situazione promossa nei servizi, per favorire la partecipazione alla vita della propria comunità e testimoniare circa la ricchezza di ogni individualità.

Per il raggiungimento delle finalità descritte la Cooperativa ritiene di fondamentale importanza la qualificazione del personale educativo. Per tale motivo è attiva nel settore della formazione e dell’aggiornamento specifico.

I servizi attualmente gestiti dalla Cooperativa attraverso una convenzione con la Comunità Montana dell’Alto e Medio Metauro di Urbania riguardano il funzionamento del Centro Socio-educativo “Francesca” di Urbino. Tale Centro è articolato sui seguenti servizi:

 

1) quattro "Servizi Psicopedagogici per l'età evolutiva", ubicati rispettivamente a Urbino, Urbania, Fermignano e S.Angelo in Vado, che perseguano la finalità di sostenere, con un'attività pomeridiana specialistica, gli allievi con problemi frequentanti la scuola;

 

2) un "Centro Socio-educativo"  con finalità educative e di formazione professionale per persone con disabilità intellettiva di età compresa fra i 15 ed i 40 anni;

 

3) un "Servizio Senior", in grado di soddisfare le esigenze molto particolari di persone con disabilità di età avanzata(oltre i 40 anni), sia in riferimento al mantenimento di abilità, che alla gestione del tempo libero;

 

Attraverso una convenzione con il Comune di Urbania gestisce l’assistenza educativa per gli allievi con disabilità frequentanti le scuole dell’infanzia, primaria e secondaria di primo grado.

 

La Cooperativa, inoltre, ha attivato i seguenti servizi autonomi:

 

1) un “Servizio di residenzialità breve” per supportare le famiglie in riferimento a particolari esigenze e per far sperimentare ai ragazzi esperienze di vita autonoma riservato/userfiles/regolamento solievo 2015.doc;

 

2) un "Servizio di Formazione per i Genitori", all'interno del quale sono attivati programmi di "parent training" che perseguano la duplice finalità di aiutare a gestire l'ansia solitamente associata alla difficile situazione e di trasferire abilità tecniche per meglio affrontare il rapporto educativo;

 

3) un Centro di Ricerca, formazione e Documentazione sulla Disabilità, che supervisiona le attività dei vari servizi, sperimenta l'efficacia di nuove metodologie educative e organizza momenti formativi. A questo livello sono attive collaborazioni di ricerca con le Università di Urbino, Udine e Campus Biomedico di Roma.

 

E’ previsto dall’anno 2009 un sistema di valutazione sulla qualità dei servizi gestiti dalla Cooperativa (Progetto Qualità Totale del Centro Francesca di Urbino). Fra i vari strumenti adottati vi è anche un questionario per le famiglie attraverso il quale le stesse possono esprimere il proprio gradimento per i supporti ricevuti e formulare suggerimenti. E’ inoltre possibile presentare reclami ai coordinatori dei servizi che vengono appuntati in uno specifico registro e devono portare a risposte documentate in non più di 15 giorni da momento della presentazione.

 
 
 
 
   
  Torna in home page